Hewlett-Packard si prepara ad affrontare il mercatoesplosivo della stampa 3D.

HP lancerà a giugno 2014 la sua prima stampante 3D per il mercato «consumer», dopo aver risolto una serie di problemi tecnici che ne hanno impedito una adozione di massa.

Secondo stime HP le vendite globali relative al mercato della stampa 3D (compresi software e servizi) dai passati 2,2 miliardi di dollari del 2012 supererà quota 11 miliardi nel 2021.

Meg Whitman, ad di HP, ha comunicato agli azionisti che la compagnia farà un grande annuncio tecnologico in questo ambito nel mese di giugno. Fra i problemi risolti quello relativo alla velocità del processo di stampa e alla qualità degli oggetti ottenuti. «Il mercato maggiore – ha affermato Whitman – sarà quello delle imprese» che grazie alla stampa 3D potranno realizzare componenti e prototipi in modi che prima non erano possibili.

Tra le compagnie che al momento dominano la scena, piccole se confrontate a colossi come HP, c’è MakerBot, che sta cercando di proporre modelli accessibili ai consumatori tradizionali e ha da poco stretto un accordo col produttore di pc Dell per la vendita di stampanti 3D e scanner alle pmi e ai professionisti.

A gennaio un altro annuncio che potrebbe favorire l’adozione della stampa 3D anche fra le mura di casa: Photoshop di Adobe, programma usato da professionisti dell’immagine ma anche da utenti meno esperti, aggiunge il supporto alla stampa tridimensionale.

Così creativi e tecnici potranno creare, modificare e concludere modelli 3D e poi mandarli in stampa.

(da fonte Ansa)

 

Per come la vedo io: un enorme passo per portare questa tecnologia verso il grande pubblico :)