Da qui: http://mashable.com/2014/04/10/worlds-smallest-3d-printing-pen-kickstarter/

Le persone sono abituati a disegnare nell’aria, noi italiani in particolare…quando si parla si illustrano con le mani, nello spazio, i concetti espressi; le  penne-stampanti-3D materializzano questi gesti. La penna LIX, è qualcosa di diverso, di più di una normale penna.

LIX sembra una normale penna, mentre è in realtà l’estrusore di una stampante 3D, che estrude un filamento di plastica di tipo PLA o ABS, riscaldato per rammollirlo al punto giusto per essere posizionabile nello spazio ed indurirsi quasi istantaneamente, diventando rigido.

Dimensioni da record, leggera piccola e maneggevole: lunga circa 16,4 centimetri e pesante circa 35 grammi, LIX deve essere collegato al computer attraverso il suo jack da 3,5 mm per generare calore sufficiente a sciogliere il materiale di stampa [ma mi aspetto a breve kit con batterie ricaricabili o simili].

A differenza delle “normali” stampanti 3D qui non c’è il telaio che ha il compito di guidare l’estrusore nello spazio. Il disegno di oggetti tridimensionali si ottiene muovendo liberamente la penna nello spazio, mentre ne esce dall’ugello il filamento fuso.

Lix - penna 3D

Lix – penna 3D

Ogni asta di filamento, da inserire nella fessure posterire della penna, misura 10 centimetri di lunghezza, ciò significa che dura per circa due minuti di utilizzo, poi si ricarica inserendone un’altra [ma anche qui mi aspetto miglioramenti che incrementino l’autonomia].

 

Lix - penna 3D - esempi

Lix – penna 3D – esempi

In un’intervista, il co-fondatore di LIX, Anton Suvorov ha rivelato che lo suo sbarco sul mercato non dovrebbe tardare [attraverso Kickstarter].

I pre-ordini partiranno da 139,95 dollari.