Da qui: http://www.dovetailed.co/

Tra le pazzesche possibilità che sto leggendo [e cercando di recensire su questo sito] offerte dalla stampa in 3D ora c’è pure la stampa del cibo: ma non nella “canonica” forma già vista del cioccolato o della pizza, ma della frutta.

Il giorno 24 maggio, in occasione dell’evento sperimentale “TechFoodHack”,organizzato da Microsoft Research e Dovetailed, è stata presentata la prima “3D Fruit Printer“: stampante in 3D in grado di “stampare frutta tridimensionale”.

Guardando questa foto, presa dal sito di dovetailed cosa si nota:

Detailed - frutta stampata in 3d

Detailed – frutta stampata in 3d

che non si tratta, ovviamente di frutta vera.

Facendo evolvere unatecnica molecolare-gastronomica” chiamata sferificazione  che combina singole goccioline liquide [o meglio “globulo gelatinosi” ] con sapori diversi in una forma desiderata, si possono creare interessanti cibo a forma di chicco. Un aspetto da sottolineare è che i sapori sono miscelabili nel singolo globo dando luogo a sapori potenzialmente nuovi.
La tecnica direi che si rivolge a cuochie chiunque sia interessato a fare esperienze culinarie creative.
Non è richiesta esperienza di cucina o molecolare-gastronomia. [già me la vedo negli autogrill, 2 euro, 30 sfere al gusto che vuoi! :)]

Il fondatore di Dovetailed – Vaiva Kalnikaite –  dice: “La nostra stampante in 3D di frutta aprirà nuove possibilità non solo agli chef professionisti, ma anche a chi cucina in casa, permettendoci di migliorare ed espandere le nostre esperienze col cibo. Abbiamo reinventato il concetto di frutta fresca”. Ed aggiunge: “Il sapore, la finitura, la dimensione e la forma di ogni gemma possono essere personalizzati [e qui il limite è la fantasia!]

Direi che più che una classica stampante in 3D, questa macchina è una “sferificatrice” o “impastatrice” o “produttrice di gel” [a quando i dentifrici o altri prodotti in pasta? [e anche gli spaghetti a rigor di logica vi potrebbero rientrare…]]

Non siamo ancora alla stampa di una vera mela o, peggio, di un vero tortellino ma ci stiamo avvicinando sia con questo progetto che con Fodini [cui dedicherò a brevissimo un post].